martedì 11 aprile 2017

Cappellano militare: Gloria di Dio

Giuda tradisce e Cristo parla di gloria: perché dovrebbe brillare la gloria di Dio tra le macerie del tradimento dell'uomo?

La risposta non sta nella rumorosa caduta dell'uomo, ma nel silenzioso sguardo di Gesù: LUI continua ad amarlo. Anzi, lo ama fino a prendere la decisione ultima: sceglie di morire, piuttosto che ammazzare.

Gloria di Dio è questa passione spropositata che fa sentire l'uomo sempre amato, anche se incapace di amare. «Tis better to have loved and lost | Than never to have loved at all» [«È meglio aver amato e perso | che non aver mai amato», Alfred Tennynson].


Don Carlo Pizzocaro




Se vuoi restare in contatto con noi puoi trovarci su Facebook e su Telegram


Nessun commento:

Posta un commento