mercoledì 22 novembre 2017

sabato 18 novembre 2017

Salmerìa 46.2017

La fede religiosa non è in vendita - IlGiornale.it
-
LO STATO AMMAESTRA E UCCIDE IL BUON SENSO
-
Il cardinal Müller appoggia il Cardinal Sarah nella sua interpretazione del 'Magnum principium' contestatagli dal papa
-
Ucraina, le verità nascoste Parlano i cecchini di Maidan - Gli occhi della guerra
-
L'Italia e il mercato, it's complicated - Phastidio.net
-
L'Annunziata scopre che CasaPound si finanzia con la carbonara. Il Pulitzer 2018 è già ipotecato - Rischio Calcolato
-
La Chiesa che dice la verità sull’uomo è maestra d’umanità
-
Quello che le femministe non dicono sull’aborto
-
Salman vuole la guerra in Libano, ma tutti si tirano indietro
-
VENEZUELA, STANDARD & POOR’S DICHIARA IL FALLIMENTO UFFICIALE - Rischio Calcolato
-
I frutti avvelenati delle unioni civili - CR - Agenzia di informazione settimanale
-
La “dichiarazione di Parigi” e il futuro dell’Europa - Lupo Glori
-
Papa ed eutanasia, un intervento problematico
-
Le intuizioni dimenticate della destra Dc
-
In Italia la produttività è un trascurabile dettaglio
-
Solidarietà alla Preside minacciata di morte per non aver rimosso i Crocifissi dalle aule
-
LA PROCURA BELGA DICE SI ALL’ESTRADIZIONE DI PUIGDEMONT - Rischio Calcolato





Se vuoi restare in contatto con noi puoi trovarci su Facebook e su Telegram


giovedì 16 novembre 2017

Radio Monte Grappa: Comitato torinese Difendiamo i Nostri Figli: Tu 6 tu & x questo ti amo

Il Comitato torinese Difendiamo i Nostri Figli, in relazione all'evento “Tu 6 tu & x questo ti amo. Giornata in ricordo delle vittime della transfobia”, previsto a Rivoli il 17 novembre prossimo, ricorda i numeri che emergono da una recentissima indagine dell’Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori (Oscad), ente istituito presso la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri. Da gennaio di quest’anno ad oggi il numero di casi segnalati di “omo/transfobia” è di 13. Tredici persone, all'interno delle quali rientra tutta la possibile gamma di aggressioni: dall'insulto, alla discriminazione, alla violenza vera e propria.

Fatto 100 il numero dei casi di discriminazione rilevati, solo l’1% riguarda la cosidde
tta identità di genere e il 13,5% riguarda l’orientamento sessuale, mentre il 60% riguarda l’etnia e il 18% è legato a motivi di carattere religioso.

Pur essendo odioso anche un singolo caso di violenza, stiamo dunque parlando di una non emergenza, un fenomeno quasi inesistente, ma riportato con allarmismo da numerosi mezzi di informazione e da associazioni la cui principale ragione di vita sembra essere di creare un panico morale su fenomeni marginali, ma particolarmente utili per darsi una visibilità.
Nella stessa ottica va letta anche la presenza tra i relatori di tal don Franco Barbero (così lo presenta la locandina dell’evento), che don invece non è, essendo stato ridotto allo stato laicale già da san Giovanni Paolo II.

Il signor Barbero può ovviamente parlare a chi vuole di quel che vuole, ma a nostro avviso non dovrebbe abusare della buona fede dei suoi ascoltatori e indurli a confondere le sue idee con quelle della Chiesa Cattolica.

Infine ci si chiede se i cittadini del comune di Rivoli siano d’accordo con la sponsorizzazione concessa dal loro comune a un convegno su un tema che conta quasi più relatori nella serata del 17 novembre, che vittime in un anno.







Se vuoi restare in contatto con noi puoi trovarci su Facebook e su Telegram


mercoledì 15 novembre 2017