lunedì 4 aprile 2016

Dispaccio: Incontro: Un sindaco per Torino

I protagonisti della corsa alla candidatura per la Destra a Sindaco di Torino, come si erano impegnati nell'incontro del 17 marzo, tornano ad incontrarsi per riferirci il frutto dei loro sforzi per giungere ad una candidatura unitaria. E' difficile infatti accettare, vista la sostanziale identità della proposta politica dei diversi movimenti del centro-destra, che ci si presenti divisi nonostante gli stessi valori, le stesse radici culturali, solo per personalismi o per faziosità, motivazioni talmente misere da far sospettare connivenze con l'avversario.

Al momento in cui lanciamo questo nostro comunicato, le notizie non sono buone: non è stato elaborato un progetto unitario e, a conferma della propria scarsa autorevolezza, la classe dirigente del centrodestra piemontese non ha saputo far altro che appellarsi alle segreterie centrali, affinché sia il "tavolo romano" a trovare una soluzione per Torino. Non paga della colonizzazione subita da Roma in occasione delle scorse elezioni politiche, la dirigenza della destra torinese chiede quindi un candidato a chi non sa nulla dei nostri problemi, come gli otto miliardi di debito (consolidato compreso) che affliggono la nostra città. Ben si possono immaginare, a questo punto, i possibili risultati elettorali alle prossime amministrative.

Tutto questo avviene, ad ulteriore conferma di quanto sia inaccettabile una simile fuga davanti ai problemi, quasi a non voler prendere atto della drammaticità e della complessità dei problemi che stanno insanguinando l’Europa.

Chi collabora con l'iniziativa degli Stati Generali crede invece che a Torino ed in Piemonte la Destra possa davvero proporsi come laboratorio per affermare la propria indipendenza verso il “tavolo romano”, riprendendo quel processo di riunificazione dell’area alternativa alla sinistra iniziato con il “Polo”, culminato con la fondazione del Popolo della Libertà ed infine degenerato nel personalismo e nella faziosità, rimettendo al centro dell’attenzione il “bene comune”.


Il 7 aprile p.v., alle ore 18.00, si terrà, presso il Centro Studi San Carlo, in via Monte di Pietà 1 a Torino l'incontro:
Un sindaco per Torino: Una proposta unitaria di Destra per il bene della città

Modera
Avv. Stefano Maria Commodo (Coordinatore Stati Generali di Torino e del Piemonte)

Interverranno
Alberto Morano (Lista Civica), Luca Olivetti (Un Sogno per Torino), Roberto Rosso (Lista Civica), Riccardo Molinari (Lega Nord), Maurizio Marrone (Fratelli d'Italia), Osvaldo Napoli e Andrea Tronzano (Forza Italia), Enzo Liardo (NCD).


Si prega di confermare la presenza, entro il giorno 5 aprile, scrivendo all'indirizzo: reservation@centrostudisancarlo.it



Se vuoi restare in contatto con noi puoi trovarci su Facebook e su Telegram


Nessun commento:

Posta un commento