giovedì 7 gennaio 2016

Obice: Cosa avrebbe detto la Coki? Cristo, metodo e verità

Sicuramente tutti avrete visto il video di intenzione di preghiera di Papa Francesco per il mese di Gennaio 2016



a me sono venute subito in mente 2 pezzi del Giuss.

Il primo è un testo tratto da Una presenza che cambia il capitolo è intitolato Io me ne infischierei.
Hanno fatto a Milano un "festival delle religioni", due settimane fa; c'erano i rappresentanti di trecentocinquanta religioni. Fra gli altri è stato invitato anche il capo della scuola buddista che è nostra amica, in Giappone, ma lui non è potuto venire. Trecentocinquanta religioni vuol dire trecentocinquanta metodi con cui l'uomo può supporre che l'Assoluto gli si comunichi.
Perché erano insieme? Perché l'Assoluto è uno. Perché erano trecentocinquanta? Perché ognuno immaginava o arguiva che l'Assoluto si comunicasse agli uomini in un determinato modo, il suo. E ognuno deve rispettare l'opinione dell'altro, perché sono tutte ipotesi; tutto è ipotetico, eccetto che l'Essere assoluto da affermare (ma anche il modo di affermare appartiene alla modalità dell'espressione).
I cristiani che erano lì che cosa avrebbero dovuto pensare? Se li avessero fatti parlare (e non fosse stato il cardinale di Milano che parlava mettendoli insieme tutti, cioè dicendo lo scopo generale), se, per esempio, avessero fatto parlare la Coki, lei con la sua vocina squillante avrebbe detto che l'Assoluto era diventato un uomo nel seno della Madonna, ed era diventato poi un bambino, ed era diventato grande, e aveva parlato alla gente per tre anni e poi l'avevano ucciso; l'hanno ucciso, e la sua forza divina si è espressa in Lui con la resurrezione; resurrezione, che è una vittoria sul tempo e sullo spazio, e quindi è presente. Avrebbe dovuto rispondere così.

Nessuna delle altre religioni, neanche quelle cristiane protestanti, avrebbe risposto così. Cioè, Cristo indica il metodo con cui l'Assoluto ha voluto comunicarsi agli uomini.

Il secondo è, invece, un'intervista che ha rilasciato il 29 agosto 2004 in cui dice:
La Chiesa ha cominciato a abbandonare l’umanità secondo me, secondo noi, perché ha dimenticato chi era Cristo, non ha poggiato su… ha avuto vergogna di Cristo, di dire chi è Cristo.




Se vuoi restare in contatto con noi puoi trovarci su Facebook e su Telegram


2 commenti:

  1. Ciao! Non mi ricordavo che il Gius avesse messo in bocca proprio a me queste parole!!! Ma - è una coincidenza un po' impressionante - io in questi giorni sono proprio qui a Betlemme dove l'Assoluto si è fatto bambino!
    E' un po' un mistero come si possano tenere insieme questo fatto, i duemila anni di storia della Chiesa, e la preoccupazione ecumenica e per la pace di papa Francesco. Che Maria e Giuseppe ci aiutino! Ciao Coki

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Che onore e che bello che ti sia arrivato così in fretta e che hai voluto lasciare un commento

      Elimina